Doratura

La doratura dei metalli

Il processo di doratura trova largo impiego, oltre che per scopi decorativi, nelle applicazioni in importanti settori professionali: elettronico, spaziale, difesa, microelettronica, nucleare, telecomunicazioni.


Perché l’oro? Per una serie di motivi:


  • È il metallo nobile per eccellenza: non si ossida ed è stabile nel tempo;
  • Ha una elevata resistenza alla corrosione, anche negli ambienti più corrosivi: è attaccato solo dall’acqua regia (miscela di acido nitrico e cloridrico concentrati) e da soluzioni particolari appositamente formulate con presenza di cianuro;
  • Ha una buona resistenza alla corrosione da “fretting” (corrosione da contatto o per sfregamento);
  • Ha una resistenza di contatto bassa e stabile nel tempo;
  • Ha una buona conducibilità elettrica, inferiore solo all’argento e al rame;
  • È facilmente saldabile e brasabile;
  • Riflette fino al 98% i raggi infrarossi (schermo termico contro riscaldamento da irraggiamento);
  • Ha un alto potere schermante ai raggi-X, simile al piombo.

Cavita-per-microelettronica-Nichelatura-chimica+doratura-parziale-su-base-alluminio

Cavità per microelettronica - Nichelatura chimica + doratura parziale su base alluminio

 

La doratura può essere applicata a qualsiasi tipo di metallo base con un adeguato strato “barriera”, normalmente nichel (e nella maggior parte dei casi Ni-chimico): migliora la resistenza alla corrosione riducendo le porosità derivanti dal materiale base e abbassando la differenza di potenziale elettrico tra metallo base e oro; blocca il fenomeno di diffusione che si verifica a temperature di esercizio superiori alla temperatura ambiente (soprattutto tra rame e oro), che va ad alterare le caratteristiche tipiche dell’oro.
Quando l’oggetto trattato può essere sottoposto a flessioni / deformazioni, è consigliato un sottostrato di nichel elettrolitico (solfammato) per la sua maggiore duttilità.
Uno strato di argento sotto l’oro è vivamente sconsigliato soprattutto per componenti elettronici (rif.
Norma MIL-DTL-45204).



Schermo termico - Doratura su base alluminio realizzata per il radiometro SLSTR di Selex ES per la  missione dell'ESA Sentinella 3

Schermo termico - Doratura su base alluminio realizzata per il radiometro SLSTR di Selex ES per la  missione dell'ESA Sentinella 3.
 
Particolare (collimatore) in lega d’alluminio con triplice trattamento: doratura interna >10µ, conversione chimica (tipo Alodine) sulla flangia e ossidazione anodica solforica nera sul resto della superficie, per applicazione spaziale.

Particolare (collimatore) in lega d’alluminio con triplice trattamento:
doratura interna >10µ, conversione chimica (tipo Alodine) sulla flangia e ossidazione anodica solforica nera sul resto della superficie, per applicazione spaziale.

Particolare per applicazioni in alto vuoto - Au su base acciaio inox

Particolare per applicazioni in alto vuoto - Au su base acciaio inox

 

La Galvanica Paciotti offre due tipi di doratura:


> ORO PURO

Carrier per microelettronica/spazio - Au 99.9% su base alluminio

Carrier per microelettronica/spazio – Au 99.9% su base alluminio


Particolari per spazio - Au 99.9% su base alluminio

Particolari per spazio – Au 99.9% su base alluminio

Housing per spazio - Au 99.9% su base alluminio

Housing per spazio - Au 99.9% su base alluminio
 

Oro a elevata purezza, depositato da bagni esenti da additivi organici o metallici (brillantanti / indurenti), particolarmente adatto per applicazioni nei settori dello  spazio, della microelettronica, dell'ingegneria nucleare, componenti per semiconduttori e applicazioni sotto vuoto.



Questo tipo di doratura soddisfa i requisiti delle norme:

      • MIL-DTL-45204 (Tipo III - Grado A)
      • ASTM B488-01(2006) (Tipo III – Code  A)

 

Le sue caratteristiche principali sono:

  • Aspetto semilucido / opaco (matt), in funzione del tipo di finitura della superficie da trattare e dello spessore applicato;
  • Durezza (Knoop): 90 HK25 massimo
  • Purezza: 99.9% minimo
  • Densità: 18.5-19 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 1064°C
  • Ottima saldabilità per "bonding", sia con termocompressione che con ultrasuoni;
  • Ottima bagnabilità che permette brasature con leghe eutettiche Au/Sn (con temperature di brasatura fino a 450°C);
  • Resistenza alle alte temperature, oltre i 300°C (l'aspetto rimane inalterato, senza variazioni di colore o formazione di macchie).

 


 

 

> ORO DURO

Doratura su relais miniaturizzati - Hi-G ITALIA (Copyright)

Doratura su relais miniaturizzati - Hi-G ITALIA (Copyright)
  Oro codepositato con una piccola percentuale di cobalto (tipico 0.2%) che gli conferisce una maggiore durezza, che lo rende particolarmente adatto per contatti elettrici, connettori e per applicazioni generali dove non si richiedono applicazioni tipo bonding / termocompressione. Viene impiegato sia per scopi decorativi e protettivi in vari settori commerciali / civili, sia nei settori della difesa , dello spazio ed elettronica in genere.

Questo tipo di doratura soddisfa i requisiti delle norme:

      • MIL-DTL-45204 (Tipo I - Grado C)
      • ASTM B488 (Tipo I - Code C)

 

Le sue caratteristiche principali sono:

  • Aspetto semilucido / lucido, in funzione del tipo di finitura della superficie da trattare e dello spessore applicato;
  • Durezza (Knoop): 130-200 HK25
  • Purezza: 99.7% minimo
  • Densità: 17.5-18 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 1064°C
  • Buona bagnabilità che permette brasature con leghe a base di stagno
  • Resistenza alla temperatura fino a 260°C (oltre possono verificarsi discolorazioni o formazioni di macchie).
  • Buona resistenza all’usura, che lo rende adatto per contatti elettrici soggetti a sfregamento.
  • Ideale per minuteria (viti, dadi, torrette,…) impiegata nel settore elettrico/elettronico e su circuiti stampati.
  • Ha una buona riflettanza, che unita alla possibilità di avere finiture lucide, ne rende interessante l’impiego  per specchi / cavità laser.

 

Particolari per elettronica - Au 99.7% su base ottone

Particolari per elettronica - Au 99.7% su base ottone

 
Schermo termico - Doratura su base alluminio

Schermo termico - Doratura su base alluminio